Analisi intelligente dell’immagine (Intelligent Video Surveillance) –
consiste nella elaborazione dell’immagine registrata. Il compito della
funzione di IVS è quello di rilevare incidenti con criteri predefiniti.

A seconda del modello, il dispositivo può avere le seguenti funzioni IVS:

Tripwire (Linea virtuale)
– questa funzione attiva un allarme dopo il superamento della linea
tracciata in una direzione determinata da un oggetto in movimento.
Durante la configurazione, è necessario definire la direzione di
movimento degli oggetti in relazione alla quale viene attivato
l’allarme. Le configurazioni possibili sono A->B, B->A o movimento
bidirezionale A<->B.

Le seguenti registrazioni video rappresentano la funzione Tripwire (Linea virtuale):

Intrusion (Movimento in zona) – permette di rilevare un oggetto in entrata o uscita dalla zona protetta e innescare un allarme specifico.

Le seguenti registrazioni video rappresentano la funzione Intrusion (Movimento nella zona):

Abandoned/Missing (Oggetti smarriti/mancanti) –
consente di rilevare oggetti abbandonati nella zona protetta o può
informare circa la scomparsa dell’oggetto che in precedenza si trovava
nella zona definita.

Esempio di MISSING OBJECT:

Esempio di ABANDONED OBJECT:

Scene Changing (Cambio di scenario) – questa
funzione consente di rilevare cambiamenti in una certa immagine. Il
dispositivo esegue un confronto SMART dello scenario. Se dopo il
confronto si scopre che ci sono cambiamenti nello scenario, viene
effettuata un’azione di allarme specifica. Questa funzione ci informa
quando la telecamera è coperta (vedi video qui sotto – scenario 1),
quando la sua posizione è cambiata (vedi il video qui sotto – scenario
2) o quando viene rilevata altra irregolarità in un’immagine.

People Counting (Conteggio di persone) – conta le
persone che sono entrate o uscite dall’area selezionata. Questa funzione
consente di preparare rapporti giornalieri, mensili e annuali. Lo
strumento genera grafici (lineari o a barre). I dati possono essere
esportati.

L’efficienza di questa funzione è influenzata da:

1.
Angolo di installazione della telecamera – l’angolo tra la telecamera e
la linea verticale deve essere compreso tra 40° e 60°.

2. Testa della persona – la dimensione della testa umana deve avere
più di 100×100 pixel nel caso di un’immagine con la risoluzione di
1920×1080. Le impostazioni ottimali sono quando la dimensione della
testa è da 1/18 a 1/7 della dimensione dell’intero fotogramma.

3. Sfondo – si consiglia di impostare la telecamera in modo che lo sfondo sia il più uniforme possibile.

Face Detect (Rilevamento di volti) – questa funzione
consente di rilevare i volti umani nel fotogramma impostato. Il
rilevamento del volto può attivare la registrazione di una foto, video o
far scattare un allarme.

I fattori che influenzano l’efficienza di un algoritmo di rilevamento di volti sono:

1. Angolo tra la telecamera e la linea di orizzonte – deve essere compreso tra 0° e 30°.

2. Dimensione e posizione del volto – è importante l’angolo di
inclinazione del volto rispetto alla telecamera; il volto visibile nel
fotogramma non può essere inferiore a 100×100 pixel.

3. Illuminazione – deve essere uniforme e senza riflessioni.

Schermata mostrando la funzione Face Detect (Rilevamento di volti):

Heat Map (Mappa di calore) – questa funzione esegue
l’analisi del traffico. Questa soluzione consente di determinare la
densità di popolazione in un dato tempo. Tali sistemi sono
particolarmente utili nei centri commerciali. Essi consentono di
misurare il traffico in giorni e orari designati. È possibile stimare
molto facilmente il numero di clienti e determinare i posti che godono
il maggior interesse. La mappa di calore mostra il traffico nel
fotogramma per mezzo di colori. Il rosso indica alta densità, mentre il
blu indica bassa densità.

heatmap dahua 1

heatmap dahua 1

heat map dahua2